Entomofagia: aspetti nutrizionali

October 03, 2018

Entomophagy: nutritional facts

Le proprietà nutrizionali dell’entomofagia

Che ne dici di uno snack a base di insetti?

Probabilmente non riesci nemmeno ad immaginarti di poterlo fare, ma in questo articolo ti spiegheremo perché dovresti farlo. Innanzitutto, entomofagia è una parola di origine greca che significa consumare insetti. Ciò riguarda sia parti dell’insetto come uova, larve e pupe, sia insetti adulti. Riesco quasi a vedere il disgusto sul tuo viso, ma gli insetti sono molto nutrienti. Credimi, nel mondo esistono oltre 1000 specie di insetticommestibili. Già, e non è solo Bear Grylls ad amare gli spuntini a base di insetti!

Tradizionalmente, insetti come cavallette, grilli e termiti vengono consumati comunemente e si tratta di una pratica sempre più accettata nel mondo, anche se alcune comunità hanno ancora delle riserve. Tuttavia, l’entomofagia è una fonte di proteine migliore rispetto alla carne. Perché? Beh, continua a leggere e scoprirai le interessanti proprietà nutrizionali dell’entomofagia.

Quali sono le proprietà nutrizionali dell’entomofagia?

Le proprietà nutrizionali degli insetti sono molteplici, dal momento che esistono svariate specie tra cui scegliere. Ricerche scientifiche hanno mostrato che la composizione nutrizionale degli insetti è migliore rispetto ad altre specie. Di seguito presentiamo alcune proprietà nutrizionali che cambieranno la tua percezione dell’entomofagia.

1.Gli insetti contengono proteine complete

Le proteine sono fondamentali per la struttura, la funzione e la regolazione degli organi e dei tessuti del corpo. In altre parole, abbiamo bisogno di un apporto di proteine per la crescita e il mantenimento.

Gli insetti forniscono una buona quantità di proteine complete rispetto ad altri cibi quali pollo, carne e semi di soia. Una proteina completa fa riferimento ad una fonte di cibo che contiene tutti e nove gli aminoacidi essenziali in proporzioni appropriate.

Ciò significa che mangiare grilli, tarme e larve di punteruolo rosso è molto più salutare rispetto al consumo di pollo o altra carne animale. Inoltre gli insetti forniscono proteine più utili rispetto a alle proteine contenute in formaggi, uova, latte, yogurt, ecc.

Gli insetti sono indubbiamente una migliore fonte di proteine perché contengono meno grassi e colesterolo rispetto ad altre fonti di proteine come la carne. Per esempio, le larve e le pupe delle api contengono elevate quantità di proteine e carboidrati, oltre ad altri minerali vitali quali magnesio, potassio, e zinco. Altri insetti che forniscono le migliori proteine sono scarabei, farfalle, libellule, omotteri emitteri. 


2.Contengono fibre alimentari

Gli insetti commestibili sono anche ricchi di fibre. Le fibre sono importanti per il corpo umano in quanto tengono sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, riducendo così il rischio di diabete. Inoltre, l’entomofagia fornisce chitina insolubile, che è una fibra vitale per la difesa del corpo contro infezioni virali e parassitarie e allergie. Tra gli insetti particolarmente ricchi di fibre ci sono la pupa del baco da seta, le larve delle api, galleria mellonella e grilli silenti.

3.Gli insetti forniscono grassi insaturi e hanno un basso contenuto di grassi

Mentre molte persone temono di assumere troppi grassi, l’entomofagia fornisce grassi buoni necessari per un’alimentazione sana e bilanciata. Prima di tutto, i grassi sono fondamentali in quanto forniscono al corpo l’energia e i nutrienti necessari per il funzionamento del corpo. I grassi insaturi aiutano il corpo a mantenere il colesterolo ai livelli desiderati. Sono quelli che in parole povere si definiscono grassi ‘buoni’. Gli insetti e le larve ne contengono in grandi quantità. I grassi saturi, dall’altra parte, si trovano in prodotti quali latticini e carne.

Sostituendo i grassi saturi con quelli insaturi contenuti negli insetti, abbasserai il livello di colesterolo LDL nel corpo. Questo giova al cuore, dal momento che un alto livello di colesterolo potrebbe causare malattie del cuore. Gli insetti che aiutano in questo comprendono la pupa del baco da seta, le larve di ape, la ninfa della locusta africana, galleria mellonella e le larve delle tarme gialle e giganti.

4.Forniscono minerali essenziali

Minerali e vitamine svolgono numerose funzioni nel corpo, permettendo crescita e sviluppo, trasmissione nervosa e il mantenimento di un normale battito cardiaco.

Mangiando insetti farai il pieno di minerali quali potassio, sodio, zinco, fosforo, rame, manganese e ferro. Tra i principali in questa categoria figurano bruchi, cavallette e larve del punteruolo rosso.


5.Gli insetti commestibili forniscono vitamine essenziali

Anche le vitamine sono essenziali a livello nutrizionale per prevenire e curare diverse malattie che colpiscono gli occhi, la pelle e il cuore, inoltre riducono il livello di colesterolo. Esistono diversi gruppi di vitamine, ad esempio la vitamina A, B2, B3, B5, B6, B7, B9, la vitamina A C, D, E e K e ognuna svolge un ruolo importante per l’organismo. La vitamina K, per esempio, facilita la coagulazione del sangue riducendo così le perdite di sangue.

La maggior parte di queste vitamine è presente negli insetti, che spesso contengono vitamine idrosolubili. Tra le vitamine idrosolubili contenute negli insetti ci sono le vitamine C e B, che sono presenti nelle larve degli scarabei e nei grilli adulti.

Gli insetti contengono anche vitamina A o retinolo, che viene usato come integratore alimentare per curare e prevenire la carenza di vitamine. I bruchi delle farfalle, le tarme gialle e i grilli sono alcuni degli insetti più ricchi di vitamina A.

Inoltre, le larve del punteruolo rosso contengono vitamina E, che è importante per proteggere i tessuti del corpo da danni.

Considerazioni finali:

Se non hai mai pensato di praticare l’entomofagia, adesso hai un motivo per farlo. Se rabbrividisci al solo pensiero di sgranocchiare insetti, non preoccuparti perché li puoi consumare in svariati modi. Per renderli più invitanti, puoi seccarli e sbriciolarli in polvere. In alternativa, puoi usarli per preparare pane o barrette energetiche. Inoltre potresti convertirti a biscotti, cioccolatini e cibi croccanti a base di grilli.

Un avvertimento, però: assicurati di mangiare solo insetti commestibili. Alcuni insetti potrebbero contenere sostanze tossiche, specialmente quelli allo stato selvatico. 

Se vuoi trovare i migliori insetti commestibili made-in-Eu, clicca qui!




Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di essere mostrati.